Contatti

Contatti

Preparare files di stampa corretti

Il metodo di colore corretto

Il metodo di colore corretto per i Vostri files è il metodo CMYK.

Un errore commesso di frequente nella spedizione dei files di stampa è l'invio con metodo di colore RGB. Ma per la stampa abbiamo bisogno sempre di files con metodo CMYK.

Il metodo RGB è studiato per la rappresentazione dei colori sui monitor o sui display e pertanto non è adatto ai prodotti di stampa. Esso compone l'immagine con i colori rosso, verde e blu. La stampante domestica a getto d'inchiostro converte le impostazioni del colore e può quindi stampare questi file, ma sono sempre presenti differenze cromatiche rispetto all'immagine sul monitor.

Le macchine da stampa professionali necessitano invece sempre di file in CMYK = Cyan (blu), Magenta (rosso), Yellow (giallo), Key (nero). Se effettuiamo noi la conversione automatica dei dati da RGB in CMYK, possono verificarsi forti differenze di colore o addirittura colori errati, per cui lo stampato potrebbe avere un aspetto molto diverso da quello voluto. Per questo motivo Vi preghiamo di prestare attenzione ad inviare dati in CMYK!

Per ulteriori informazioni sul metodo di colore CMYK, fare clic QUI

Di seguito è descritto come creare il documento in Adobe Illustrator, Adobe InDesign, Adope Photoshop e Inkscape (gratuito) con metodo di colore CMYK

Il metodo colore corretto in Adobe Illustrator
Adobe Illustrator: File > Metodo colore documento > Colore CMYK
Der richtige Farbmodus in Adobe Illustrator
Farbmodus in Adobe Illustrator
Adobe Illustrator: Dokumentfarbmodus > CMYK-Farbe
Il metodo colore corretto in Adobe Indesign
Adobe Indesign: Modifica >Spazio fusione trasparenze
Il metodo colore corretto in Adobe Photoshop
Adobe Photoshop: Immagine > Metodo > Colore CMYK

Il profilo colore corretto

Per assicurarvi che i Vostri file di stampa siano stampati come desiderate, abbiamo bisogno di file di stampa con un profilo di colore specifico, che potrete scaricare QUI.

Perchè abbiamo bisogno di un profilo di colore e a cosa serve?

Tutti percepiscono i colori in modo diverso (per alcuni è blu scuro, per un altro è blu medio), le stesse macchine per la stampa e i programmi di grafica interpretano i colori in modo diverso. Per compensare questa differenza di interpretazione, ci sono i profili di colore. Questi assicurano che i colori che avete impostato siano riprodotti come li desiderate durante la stampa, permettendo che un blu scuro non diventi all'improvviso un azzurro.

La Printcarrier.com utilizza il profilo colore „ISO Coated v2 300%“. Per garantire una stampa ottimale Vi preghiamo di utilizzare questo profilo, una spiegazione sulla modalitá d´utilizzo segue nelle schermate successive. Prima Vi preghiamo di copiare il profilo nel vostro computer nella seguente cartella:

C:\Windows\System32\spool\drivers\color (Premessa C: \ Windows è la cartella di installazione di Windows)

Per integrare il profilo colore nei Vostri file di stampa dovreste procedere come mostrato nelle schermate seguenti:


Il profilo colore corretto in Adobe Illustrator
Adobe Illustrator: Modifica > Assegna profilo
Il profilo colore corretto in Adobe Indesign
Adobe Indesign: Modifica > Assegna Profili

Il profilo colore corretto iin Adobe Photoshop
Assegnare un profilo colore ad un nuovo documento
Assegnare un profilo colore ad un documento esistente

Il profilo colore corretto in Inkscape 
Inkscape: File > Proprietá del documento...
Inkscape: Gestione del colore > Collega profilo

La saturazione del colore

La saturazione del colore è una delle tre caratteristiche fondamentali di un colore percepite dall'uomo (insieme alla tonalità e alla luminosità). La saturazione indica l'intensità con cui un colore appare. All'aumentare della saturazione, aumenta l'intensità di un colore.

La saturazione cromatica aumenta nella stampa anche la quantità di inchiostro sulla carta. Una saturazione cromatica troppo alta può pertanto far incollare la carta perché l'inchiostro non asciuga in modo sufficientemente veloce. Gli stampati risultano così inservibili.

Per tale motivo: L'inchiostrazione massima (Cyan + Magenta + Yellow + Black) non dovrebbe superare complessivamente il 300%. L'inchiostrazione minima invece non dovrebbe essere inferiore al 15%.

Per un nero saturo utilizzare i valori CMYK: 60 - 60 - 60 - 100

Se è incorporato il profilo "ISO coated v2 300% (ECI)" (vedere punto 2), la saturazione cromatica sará ridotta automaticamente al 300% durante il salvataggio.

Sovrastampa/Abbondanza

Sovrastampa:

Quando due colori si sovrappongono, normalmente un programma grafico ignora l'area di sovrapposizione, che non puó quindi essere stampata (questa zona viene visualizzata con il colore della carta). Durante la stampa possono verificarsi difetti di precisione per i quali potrebbero apparire diversi spazi bianchi tra i colori.

Per evitare tali vuoti tra colori può essere utilizzata sull´oggetto superiore la funzione di "sovrastampa". In questo caso l'area di sovrapposizione non sará trascurata.

Si prega di notare che anche gli oggetti possono essere considerati per la funzione di sovrastampa, dopo la stampa potrebbero quindi non essere visibili. Vi preghiamo di controllare  e di eliminare la funzione di sovrastampa dai Vostri dati, se possibile con la anteprima di sovrastampa (in Adobe Illustrator e Adobe Indesign via: Visualizza -> Anteprima sovrastampa).

Abbondanza:

Con l´abbondanza il piú chiaro tra due colori si presenta piú grande. Ci si puó immaginare una linea sottile tracciata intorno al colore piú chiaro. Anche in questo modo si evitano spazi bianchi.

Sovrastampa vs. Abbondanza

Riassumendo:

Quando un oggetto scuro è posto su di uno sfondo chiaro, l'oggetto scuro dovrebbe essere impostato per la sovrastampa (si applica leggermente più grande in modo che si sovrapponga leggermente l´area della zona luminosa).

Quando un oggetto chiaro é posto su di uno sfondo scuro, si dovrebbe scegliere l´abbondanza di colore.

Errato: a causa di piccola inesattezza nella stampa il colore superiore non copre correttamente l´area. Si presentano quindi spazi vuoti.

.

Corretto: Con l´opzione di sovrastampa il colore potrá coprire correttamente l´area senza spazi vuoti


Configurazioni in Adobe Illustrator
Adobe Illustrator: Finestra > Attributi
Adobe Illustrator: Sovras. riemp. , Sovras. traccia
Adobe Illustrator: Fläche überdrucken, Kontur überdrucken

Configurazioni in Adobe Indesign
Adobe InDesign: Fenster > Ausgabe > Attribute
Adobe Indesign: Attributo > Sovrastampa riempimento

Risoluzione

La risoluzione descrive il numero di pixel in un'area. L’unità di misura della risoluzione è dpi (dots per inch = pixel per pollice). Maggiore è la risoluzione, più nitida l'immagine.

Per ottenere un’immagine di stampa ottimale, vi preghiamo di creare i vostri file di stampa con una risoluzione di almeno 300 dpi. Per i manifesti è sufficiente una risoluzione minima di 240 dpi. Per Bandiere, Displays r Roll-Ups, Beachflags fino a 3 mq 150dpi, da 3 mq 96dpi.

Una risoluzione più bassa può causare una stampa sfocata, (stampa sgranata).

Vi preghiamo di notare che: se una immagine ha una risoluzione inferiore a 300 dpi, la stampa potrá essere sfocata, anche se avete salvato il documento in 300 dpi. Per ottenere una stampa ottimale tutti le grafiche con cui si lavora devono avere la risoluzione minima iniziale.

Alta risoluzione (ad esempio 300dpi)

Risoluzione bassa (ad esempio 50dpi)

Livelli e canali di colore

Livelli

I livelli funzionano come singoli fogli lucidi sovrapposti. Durante la pittura, l'applicazione di effetti o altro, viene modificato solo il livello attivo al momento (selezionato). Attraverso le aree trasparenti di un livello, è possibile vedere il livello sottostante. È possibile modificare la sequenza dei livelli. Costituisce un'eccezione il livello di sfondo che resta sempre nella posizione più bassa. Il livello di sfondo deve essere sbloccato con un doppio clic per poterlo modificare/spostare come un normale livello.

Al termine, tutti i livelli devono essere uniti. Senza questa operazione, durante la stampa non vengono inseriti tutti i livelli (ovvero non tutti i livelli vengono stampati). È opportuno anche evitare i livelli nascosti. Essi vengono stampati anche se non sono visibili sul monitor.

Livelli in Adobe Photoshop
Adobe Photoshop: Riduzione a un unico livello

Canali di colore

Ogni livello consiste a sua volta in uno (scala di grigio) o più canali di colore (RGB o CMYK). La differenza rispetto alla palette Livelli consiste nel fatto che nella palette Canali di colore è possibile attivare più canali; in questo modo tutte le modifiche apportate avranno effetto sui canali di colore selezionati.

Consigli da tenere presenti prima di dare i dati alla stampa:

  • nella stampa a colori 4/4 o 4/0 devono essere presenti 4 canali di colore (CMYK);
  • nella stampa monocromatica (1/0 = scala di grigio), deve essere presente 1 solo canale di colore;
  • nella stampa bicromatica (2/0 = colore HKS + nero), devono essere presenti solo 2 canali di colore.

Formati corretti dei files

Formati dei files

A seconda del prodotto possiamo lavorare i seguenti formati:

PDF/X-4:2010: Con PDF/X-4 tutte le immagine e le scritte devono essere incorporate o convertite in tracciati, sono ammesse le trasparenze. Vi consigliamo, se non sono presenti altri indicazioni nella descrizione del prodotto, di utilizzare PDF/X-4:2010 con Profilo colore ISO Coated v2 300%.

PDF/X-1a: Tutte le immagini e le scritte devono essere incorporate o convertite in tracciati. Le trasparenze non sono permesse.

JPG: Si tratta di un formato grafico per files che, eseguendo la compressione dei dati di stampa, può portare ad un deterioramento dell'immagine. Se salvate i dati in questo formato, siete pregati di selezionare il livello di compressione più basso (o il grado più alto di qualità) per ottenere la migliore qualità possibile.

Potrete salvare correttamente i Vostri dati in Adobe Illustrator, Adobe InDesign, Adobe Photoshop e Inkscape (gratuito):


Salvare come PDF in Adobe Illustrator
Adobe Illustrator: 1. Salva con nome
Adobe Illustrator: 2. Tipo di file -> Adobe PDF
Adobe Illustrator: 3. Generali -> Predefinito Adobe PDF  -> PDF X-1a: 2001
Adobe Illustrator: 4. Output -> Destinazione -> "ISO coated v2 300% (ECI)

Salvare come JPG in in Adobe Illustrator
Adobe Illustrator: 1. File -> Esporta
Adobe Illustrator: 2. Tipo di file -> JPEG
Adobe Illustrator: 3. Qualitá 10 (massima), Modello colore CMYK, Risoluzione alta

Salvare come PDF in Adobe Indesign
Adobe Indesign: 1.File -> Esporta
Adobe Indesign: 2. Tipo di file -> Adobe PDF (stampa)
Adobe Indesign: 3. Generali -> Predefinito per Adobe PDF -> PDF/X-1a: 2001
Adobe Indesign: 4. Output -> Destinazione -> ISO coated v2 300% (ECI)

Salvare come JPG in Adobe Indesign
Adobe Indesign: 1. File -> Esporta
Adobe Indesign: 2. Tipo di file -> JPEG
Adobe Indesign: 3. Qualitá massima, Spazio cromatico CMYK, Incorpora profilo colore: ISO coated v2 300% (ECI)

Salvare come PDF in Adobe Photoshop
Adobe Photoshop: 1. Salva con nome
Adobe Photoshop: 2. Formato -> Photoshop PDF
Adobe Photoshop: 3. Generale: Predefinito Adobe PDF -> PDF/X-1a: 2001
Adobe Photoshop: 4. Output -> Destinazione -> ISO coated v2 300% (ECI)

Salvare come JPG in Adobe Photoshop
Adobe Photoshop: 1. File -> Salva con nome
Adobe Photoshop: 2. Formato -> JPEG
Adobe Photoshop: 3. Opzioni immagine qualitá massima

Taglio

Le vostre stampe saranno quasi sempre stampate su grandi fogli e poi ritagliate a macchina. Durante questo passaggio possono esserci lievi tolleranze, la posizione effettiva di taglio può variare leggermente. In modo che non appaia nessun bordo bianco, su ogni pagina deve essere stampato un margine aggiuntivo, che poi viene tagliato in un secondo momento.

Se non diversamente indicato nella descrizione del prodotto, è necessario aggiungere al formato finale (il formato che viene consegnato) 1 mm dl rifilo (3mm per manifesti). Quindi i Vostri file di stampa risulteranno sempre più grandi del formato finale.

Se per esempio voleste stampare un volantino DIN A6 dovrete aggiungere ai Vostri file di stampa 2mm x 2mm (1 mm in più sopra, sotto, a destra, a sinistra). In questo esempio il formato finale tagliato è 105 mm x 148 mm, quindi il file di stampa deve essere creato nel formato 107 mm x 150 mm.

Per evitare il taglio di scritte, elementi grafici ed informazioni importanti Vi preghiamo di collocare il tutto ad almeno 3 mm dal bordo (5 mm per manifesti, 7 mmper riviste).

Vi preghiamo di non lasciare nessun bordo bianco attorno, ma invece di estendere l'immagine di sfondo o il colore di sfondo al vivo, quindi di portarlo anch sulla superficie aggiuntiva. Questo assicura durante il taglio di avere sempre un margine di taglio netto e pulito.

Errato:  L’area di taglio è stato creata come bordo bianco aggiuntivo, in fase di taglio puó quindi succedere che rimanga parte del bordo bianco, a causa di tolleranze di taglio nel processo di produzione.

Corretto: La superficie dello sfondo copre tutta l’area di taglio, questo crea un bordo di taglio netto.

Distanza di sicurezza dai margini

Per evitare il taglio di scritte e informazioni importanti come loghi, ecc, esse devono trovarsi ad una distanza dal bordo di almeno 3 mm (5 mm per manifesti e 7 millimetri per le riviste) .

Errato: Le scritte e le immagini sono posizionate troppo vicino al bordo e potrebbero venire parzialmente tagliati.

Orientamento delle pagine

Per i prodotti di stampa é importante fornire i files con orientamento corretto, in modo che la stampa corrisponda a quanto progettato. Se i files avessero un orientamento errato, può accadere che le pagine risultino rovesciate.


Il problema non riguarda solo i pieghevoli, ma anche nei prodotti non piegati è importante che l'orientamento della pagina sia corretto. Anche in un volantino o in un biglietto da visita la pagina retro può risultare rovesciata oppure fronte e retro possono essere orientati in modo errato.

Per essere assolutamente certi, prenotate la nostra verifica dei dati di stampa ad un prezzo contenuto; scegliendo il controllo dei files di stampa Premium controlliamo noi l´orientamento della pagina.


Ihr Browser ist leider veraltet, oder sie haben Javascript deaktiviert!

Um die bestmögliche Darstellung unserer Seiten zu gewähren, empfehlen wir Ihnen ein Updates Ihres Internet-Browsers durchzuführen. Oder Javascript zu aktivieren.